Freeforumzone mobile

Azienda cinese presenta casa stampata in 3D, che può essere assemblata in appena 3 ore

  • Posts
  • OFFLINE
    batigol619
    Post: 157
    Location: MODICA
    Age: 35
    Gender: Male
    00 10/3/2015 9:50 AM
    Nonostante gli sviluppi che la tecnologia ha avuto in molti settori, la costruzione delle case utilizza sostanzialmente le stesse tecniche da moti decenni. Forse però ora le cose stanno cambiando con lo sviluppo di una tecnica di costruzione, messa a punto da un’azienda cinese, che sfrutta la stampa 3d per creare dei moduli da assemblare in loco in appena 3 ore. Il tutto, peraltro, con un costo al metro quadro sensibilmente inferiore ai metodi tradizionali.

    Molto del risparmio è dovuto al particolare materiale sviluppato dall’azienda, Zhuoda, che secondo quanto dichiarato garantirebbe al contempo un’elevata resistenza e durata: non sono stati divulgati i dettagli del materiale, dato che l’azienda lo considera un segreto industriale, se non che è resistente al fuoco ed impermeabile, e che non contiene sostanze tossiche.

    Anche il fatto di poter produrre i moduli in una fabbrica specializzata e dover fare solo l’assemblaggio sul luogo di edificazione permette una maggiore efficienza, dato che si possono sfruttare macchinari più efficienti (ma che non sarebbe possibile spostare in un normale cantiere) e anche economie di scala nella produzione.

    Zhouda sottolinea anche i benefici ambientali del metodo di produzione da loro proposto: a loro parere infatti permette di evitare l’inquinamento che sarebbe associato ad un normale cantiere, oltre che ridurre sostanzialmente gli intralci al traffico legati alla costruzione, dato che questa avviene in poche ore anziché mesi.

    Non si tratta del primo esperimento di costruzione di case con tecnologie di stampa 3D, ma in passato si trattava spesso di “dimostrazioni di fattibilità” più che vera e propria introduzione di tecnologie e metodi produttivi: in questo caso, complice anche il costo finale inferiore rispetto ai metodi tradizionali di costruzione, la casa stampata in 3d potrebbe avere finalmente successo sul mercato.
    [Edited by batigol619 10/3/2015 9:51 AM]
  • Quak150
    00 10/3/2015 6:19 PM
    Il futuro è questo.
    Non che le stampanti 3d siano economiche però, solo che limitano molto la manodopera e i problemi connessi.
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,683
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    00 10/3/2015 7:23 PM
    beh la casa del grande fratello mi sa che la costruiscono così...

    a farla ci mettono solo qualche giorno ed è molto bella [SM=g4609218] [SM=g4565150]
    [Edited by their 10/3/2015 7:24 PM]
  • OFFLINE
    batigol619
    Post: 157
    Location: MODICA
    Age: 35
    Gender: Male
    00 10/4/2015 10:36 AM
    quella del gf sicuro!!!
  • OFFLINE
    lelepaggi
    Post: 428
    Gender: Male
    00 10/4/2015 10:29 PM
    L'avatar di Quack mi fa tornare in mente una vecchia storia di Topolino dove Paperone faceva un mucchio di soldi vendendo case che si assemblavano come dei mattoncini di Lego.

    Certo che a volte gli sceneggiatori avevano delle idee profetiche [SM=g4609218]
  • OFFLINE
    batigol619
    Post: 157
    Location: MODICA
    Age: 35
    Gender: Male
    00 10/5/2015 9:56 AM
    [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724] [SM=g3565724]
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,683
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    00 10/5/2015 4:15 PM
    Re:
    lelepaggi, 04/10/2015 22:29:

    L'avatar di Quack mi fa tornare in mente una vecchia storia di Topolino dove Paperone faceva un mucchio di soldi vendendo case che si assemblavano come dei mattoncini di Lego.

    Certo che a volte gli sceneggiatori avevano delle idee profetiche [SM=g4609218]




    era divertente leggere i fumetti di paperino e paperone [SM=g4609218]

    topolino invece mai piaciuto [SM=g3969434]
  • Quak150
    00 10/5/2015 6:28 PM
    Re:
    lelepaggi, 10/4/2015 10:29 PM:

    L'avatar di Quack mi fa tornare in mente una vecchia storia di Topolino dove Paperone faceva un mucchio di soldi vendendo case che si assemblavano come dei mattoncini di Lego.

    Certo che a volte gli sceneggiatori avevano delle idee profetiche [SM=g4609218]



    [SM=g4573386]
    Certe cose sono nell'aria da tempo, infatti
  • Quak150
    00 10/5/2015 6:29 PM
    Re: Re:
    their, 10/5/2015 4:15 PM:




    era divertente leggere i fumetti di paperino e paperone [SM=g4609218]

    topolino invece mai piaciuto [SM=g3969434]



    Anche a mmmia piacciono i paperi [SM=g3565724]
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,683
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    00 10/5/2015 9:54 PM
    ti posso chiamare nonna papera? [SM=g3565724]
  • Quak150
    00 10/5/2015 11:03 PM
    their, 10/5/2015 9:54 PM:

    ti posso chiamare nonna papera? [SM=g3565724]


    E io ti posso chiamare Ciccio? [SM=g4366647]
  • OFFLINE
    lelepaggi
    Post: 428
    Gender: Male
    00 10/5/2015 11:11 PM
    Re: Re:
    their, 05/10/2015 16:15:




    era divertente leggere i fumetti di paperino e paperone [SM=g4609218]

    topolino invece mai piaciuto [SM=g3969434]




    Topolino mi stava sulle balle però c'erano delle storie che sembravano dei veri gialli.

    Uscì pure un fumetto con il topo in versione noir, mi piacque molto.

  • OFFLINE
    their
    Post: 12,683
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    00 10/5/2015 11:13 PM
    ciccio? semmai chiamami paperonzolo [SM=g3565724]

    bah io di topolino ho letto poco, cmq mi avete fatto venire voglia, domani vado in edicola e mi compro paperino [SM=g4609218]
    [Edited by their 10/5/2015 11:14 PM]
  • Quak150
    00 10/5/2015 11:19 PM
    Re: Re: Re:
    lelepaggi, 10/5/2015 11:11 PM:

    their, 05/10/2015 16:15:




    era divertente leggere i fumetti di paperino e paperone [SM=g4609218]

    topolino invece mai piaciuto [SM=g3969434]




    Topolino mi stava sulle balle però c'erano delle storie che sembravano dei veri gialli.

    Uscì pure un fumetto con il topo in versione noir, mi piacque molto.



    Ah si?!
    Ammetto che anche a me non è mai stato simpatico ma la versione noir non l'avevo mai sentita [SM=g4366647]
  • OFFLINE
    lelepaggi
    Post: 428
    Gender: Male
    00 10/5/2015 11:48 PM
    Si chiamava Mickey Mouse Mistery Magazine.
    Se vi interessa vi posso dare il link ad un forum dove potete leggere le scansioni (basta iscriversi).

    Io ogni tanto mi compro qualche albo usato su ebay o nei gazebi dei libri usati se trovo qualche occasione.



    questa era la copertina del numero zero
  • OFFLINE
    batigol619
    Post: 157
    Location: MODICA
    Age: 35
    Gender: Male
    00 10/6/2015 10:03 AM
    bello!
  • Quak150
    00 10/6/2015 3:07 PM
    Mai visto prima.
    I disegnatori di "Topolino" giornalino, sono italiani, e la versione e' solo Italiana. Donald Duck, versione US, e' completamente diverso, e quasi inesistente.
    Qui ci sono tipo almanacchi simili a quelli italiani, ma i nomi sono completamente diversi.

    Questo di Lele sembra quasi US...
  • OFFLINE
    their
    Post: 12,683
    Location: MILANO
    Age: 26
    Gender: Male
    Amministratore Unico
    00 10/7/2015 3:47 PM
    boh esisterà anche la versione americana di topolino, cmq non pensavo che topolino fosse una produzione originaria italiana
  • Quak150
    00 10/7/2015 6:06 PM
    Re:
    their, 10/7/2015 3:47 PM:

    boh esisterà anche la versione americana di topolino, cmq non pensavo che topolino fosse una produzione originaria italiana



    Sembra di si. Ogni nazione si fa il proprio. I disegnatori di quello italiano sono tutti italiani [SM=g3565746]
  • OFFLINE
    lelepaggi
    Post: 428
    Gender: Male
    00 10/7/2015 11:13 PM
    Re: Re:
    Quak150, 07/10/2015 18:06:



    Sembra di si. Ogni nazione si fa il proprio. I disegnatori di quello italiano sono tutti italiani [SM=g3565746]




    Esatto. Tra l'altro adesso i periodici Disney italiani sono di Panini e non della Disney Italia. [SM=g3565723]

    In Francia invece le storie sono spesso prese dall'estero. Ce n'erano anche di italiane.